Skip to content

SAPORIDICASA.INFO

Scarica Di Casa, italiano blog

SCARICARE TRIVIAL PURSUIT


    Scarica l'ultima versione di Trivial Pursuit: Il classico gioco di quiz ora anche sul PC. Trivial Pursuit è la versione per PC del più famoso gioco da tavola a quiz. Scarica Trivial Pursuit e sfida i tuoi amici a rispondere a oltre domande. Esistono. Trivial Pursuit, download gratis. Trivial Pursuit Genus Edition Deluxe: Il gioco a quiz più popolare. Scarica Trivial Pursuit. La versione digitale del celeberrimo gioco di quiz. ✓ Download sicuro. Trivial Pursuit il gioco da tavola più famoso in versione per computer in italiano con più di duemila domande.

    Nome: re trivial pursuit
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:21.18 MB

    Account Options Accedi. Nuove uscite. Da non perdere. Etermax Cultura generale. Per tutti. Aggiungi alla lista desideri. Insieme a Willy, la nostra simpatica ruota, rispondi alle domande di sei diverse categorie: Storia, Geografia, Sport, Spettacolo, Arte e Scienze.

    Indovina la risposta e ottieni le sei corone per vincere.

    Novità Cronologia aggiornamenti.

    Correzioni di bug minori. Dimensione Categoria Games. Compatibilità Richiede iOS 9. Prezzo Gratis.

    Logo Trivial Pursuit Marchio - Design

    Supporto app Norme sulla privacy. Ti potrebbe piacere Elenco completo. Capitals Quizzer. Guess the Movie: Icon Pop Quiz. Trivial Quiz Pursuit Knowledge. Epic Quiz: Trivia is knowledge. Buoni e ben curati i materiali. Nessun profilo strategico, poca interazione, solo domande spesso nozionistiche, alcune pure ambigue o sbagliate ripetute all'infinito. Ti faccio una domanda, se la sai rispondi, altrimenti spari una stupidaggine Le meccaniche quiz non mi ha mai entusiasmato troppo Un classico nel suo genere.

    Coinvolge letteralmente le famiglie. Domande troppo impegnative, gioco troppo influenzato dalla fortuna, e lauree troppo brevi, visto che sono basate pur sempre su una sola domanda.

    Ho un altro gioco simile, Masterquiz, molto più strategico nel movimento, con possibilità di scelta del livello della domanda da 1 a 6 , inoltre un sistema di punti che premia molto di più chi conosce l'argomento, non chi risponde ad una sola domanda su quell'argomento. Bel gioco, ma che paragonato al Masterquiz, molto meno famoso, ne esce con le ossa fracassate Ottimo gioco per la famiglia, si spiega in un attimo e dà modo a tutti di partecipare.

    Anche se la strategia è assente, fa sicuramente divertire. Bene o male penso le stesse cose dette dagli altri; aggiungo solo che il fatto di dover capitare sulla casella giusta è altamente snervante.

    Un classico del suo genere. Il fatto di dover capitare "di precisione" nella casella che ti serve a volte è snervante e difficile.

    Le domande vanno da quelle alla Einstein a quell per bambino scemo Premetto che a me non piace per niente questo genere di giochi, che reggo al massimo Partite a Natale. Il gioco in particolare, poi, è datato e sbilanciato. I due pregi sono la cura dei materiali e il gran numero di domande. Il resto, tuttavia, è in balia del caso.

    Le domande differiscono immensamente tra di loro, dal banale al criptico che neanche un laureato nel settore le sa. Inoltre il meccanismo di movimento casuale aggiunge fortuna su fortuna. Se non ci sono differenze culturali veramente grosse la partita è decisa in gran parte dal caso. Un "classico" che non sono mai riuscito ad amare. Trivial Pursuit e' una costante cascate di domande, ripetitiva e monotona, sostenuta da un meccanismo di gioco privo di ogni profondita'.

    Trivial Pursuit si aggiorna e diventa GRATUITO | iPhoner

    Indubbiamente divertente sopratutto quando è giocato a squadre secondo me l'unico modo per giocarlo ho sempre adottato qualche "house rule" tipo. Ci sono domande ma in totale, quindi essendo 6 domande a scheda, diventano schede L'attualità è il peggior difetto L'espansione non vale la cifra che costa, circa 14 euro per appena carte che, oltre a essere di attualità, quindi con risposte di fatti recenti già di per sè facili da sapere, finiscono in fretta e rigiocarle non introduce niente di nuovo.

    Di buono c'è il fatto che si possono creare delle varianti, io spesso per evitare di girare a vuoto sul tabellone, gioco facendo domande direttamente all'avversario: chi ne indovina di più, vince Sufficienza piena.

    Ilm problema sussiste quando c'è chi si porta addirittura in bagno le domande per imparare a memoria le risposte. In quel momento si è molto concentrati. Non penso che rientri nella definizione di gioco da tavolo, e anche come party game e' drammatico molto inferiore a Tabu'.

    Piu' casuale e noiso del gioco dell'oca, da cui riprende l'aleatorieta' del movimento.

    Su questa base, viene aggiunta anche la casualita' della pescata della carta con la domanda, e l'assoluta differenza di livello fra le varie domande. Unica nota positiva: fino a 36 giocatori possono dilettarsi contemporaneamente con questo "gioco".

    Meglio di Monopoli, peggio di Taboo o Visual Game. L'edizione con il DVD è più divertente e meno culturale Unico pregio quello di permettere una grande partecipazione in termini numerici. Per il resto ho dei ricordi penosetti, tra cui quello che domande che sembravano davvero difficili in una materia, in un'altra erano al limite del ridicolo. Concordo che dopo un paio di partite è noiosetto. Chi non mastica cultura generale è meglio stia dietro alle castagne e al vin brulè d'inverno o all'anguria e al gelato d'estate.

    Bello per le partite in tanti, e poi io in geografia sono una grande!!

    Certo e' "solo" un party game, e altri del genere, tipo Taboo, sono piu' divertenti. Io ho anche l'edizione Star Wars, in inglese, solo per piu' che appassionati. Domande, domande domande e ancora domande, con qualche tiro di dado qua e là ed una decisione ogni tanto vado di qui o di là? All' inizio è divertente, soprattutto se vi piace fare sfoggio della vostra cultura sboroni ma dopo un po' stanca.

    A volte divertente, a volte troppo palloso Possibilmente a squadre. Gioco adatto alle serate con amici, quando hai finito tutti gli alcolici e non sai come finire la serata Kami: voto 7. Male che vada impari qualcosa Ste: voto 7. Basta conoscere le risposte.

    Trivial Pursuit Genus Edition Deluxe

    Nessuna strategia. Inoltre le risposte stesse non possono essere ricavate da qualcosa come indovinelli. Rispolverare le nozioni liceali davanti a una birra con gli amici nelle serate fredde. Il più raramente possibile. Fino a qualche tempo fa era un "must" Da giocare assolutamente in grandi squadre composte da elementi specializzati nei diversi campi.

    C'è un rischio abbastanza alto di annoiarsi se le risposte "non vanno" Fa molta "compagnia". Cmq divertente e stimolante. E' un grande classico, e il gioco di per sè non è male; la competizione sul piano culturale sicuramente non manca anche se alcune domande sfido chiunque a conoscerle La possibilità di giocare anche in grandi gruppi la vedo come un ulteriore rallentamento del gioco, ci si mette di più e singolarmente si gioca di meno Un classico, ma da prendere a piccole dosi: adatto ai pomeriggi sonnacchiosi delle feste in famiglia, non brilla certo per verve e coinvolgimento.

    Difficile valutare il Trivial, soprattutto considerando che è più vicino a un quiz che a un gioco da tavolo e che, per questo, agli occhi del boardgamer ha molti più difetti che pregi. Mi limito a constatare che il sistema di gioco non premia il più "intelligente" e spesso nemmeno il più colto , ma semplicemente il più fortunato ai dadi e con le domande, presupponendo che abbia una buona cultura generale e un'ottima memoria.

    Certamente se non aprite un libro da 20 anni, difficilmente sarete dei campioni di Trivial Pursuit. Tuttavia, capita spesso che il laureato sia battuto dal giocatore di cruciverba, se capite cosa intendo. Ovvero, buona parte delle domande non tutte fortunatamente sono orientate a premiare: 1 la buona memoria 2 la nozione fine a se stessa, spesso legata ad aneddoti e curiosità; questa a scapito di giocatori magari più logici, ma che non ricordano come si intitolava la sigla dei Puffi.

    All'inizio tutti partecipano con entusiasmo alla partita, ma dopo circa 30 minuti la noia ha il sopravvento, soprattutto quando l'ennesima laurea viene vinta grazie a un colpo di fortuna.